La Ricerca Collaborativa in Horizon Europe: come scrivere progetti di successo - APRE

Online

La Ricerca Collaborativa in Horizon Europe: come scrivere progetti di successo

APREformazione

15 Giugno 2021

Sede: on line

Giornate: 3

Docente:
Chiara Pocaterra, Matteo Di Rosa

200.00 €

iva esclusa

Cosa comprende il corso

Al termine dell’ultimo modulo sarà trasmesso via email il materiale didattico e il link al questionario di valutazione la cui compilazione permetterà il rilascio dell’attestato di partecipazione.

Sconto Soci

Non previsto.

Modalità di pagamento

Carta di credito o  bonifico bancario

Clicca qui per le informazioni relative al pagamento

Informazioni aggiuntive

Contatti

Per la fatturazione o per domande di tipo amministrativo contattare

fatturazione.webinar@apre.it

Per tutte le altre informazioni sui corsi e sulla loro programmazione contattare

info-formazione@apre.it

ISCRIZIONI CHIUSE

Accedi per iscriverti al corso

Obiettivi

Eccellenza scientifica, impatto, implementazione: aspetti essenziali nella preparazione di una proposta.

Progettare una proposta nell’ambito del  nuovo programma Horizon Europe,  trasmettendo informazioni e strumenti utili come elementi costitutivi e necessarie ai  partecipanti per scrivere una proposta  di successo.

Il corso aiuterà a capire come  scrivere un progetto prestando particolare attenzione oltre  alla eccellenza scientifica, impatto e  implementazione anche ad altri aspetti  non secondari come  l’open science,  la dimensione di genere e gli aspetti di diffusione, valorizzazione e comunicazione dei progetti.

Destinatari

Mondo accademico, docenti, ricercatori, Imprenditori, manager di azienda, responsabili dipartimenti R&I, professionisti.

Descrizione corso

Progettare una proposta nell’ambito del  nuovo programma Horizon Europe,  trasmettendo informazioni e strumenti utili come elementi costitutivi e necessarie ai  partecipanti per scrivere una proposta  di successo.

Il corso aiuterà a capire come  scrivere un progetto prestando particolare attenzione oltre  alla eccellenza scientifica, impatto e  implementazione anche ad altri aspetti  non secondari come  l’open science,  la dimensione di genere e gli aspetti di diffusione, valorizzazione e comunicazione dei progetti. Sarà prestata particolare attenzione all’analisi dei formulari relativi ai progetti di Horizon Europe, consentendo ai partecipanti di acquisire elementi costitutivi di un progetto e tecniche di progettazione  necessarie alla  presentazione  di proposte nei  prossimi bandi.

Il corso  consente di acquisire elementi e tecniche  di progettazione  necessari  alla presentazione di proposte nei prossimi bandi di Horizon Europe

AGENDA

PRIMO MODULO - 15 GIUGNO

14:30

  • Introduzione al percorso formativo
  • Eccellenza: Obiettivi e ambizione
    • Obiettivi SMART
    • Stato dell’arte e TRL
  • Metodologia
    • Metodologia e Concetto. Sfide.
    • Il principio del ‘do no significant harm’
    • Risultati precedenti
    • Inter-disciplinarietà e multi-disciplinarietà
    • La dimensione di genere
    • Open science
    • Data management e gestione dei risultati

16:30

Conclusione.

SECONDO MODULO - 16 GIUGNO

14:30

  • Introduzione al percorso formativo
  • Impatto: Definizioni e Tipologia
  • Impatto in Horizon Europe: l’impact pathway
  • L’importanza dello strategic planning
  • L’impatto nel template della proposta
  • Strumenti per massimizzare l’impatto
  • Comunicazione, Disseminazione e sfruttamento dei risultati
    • Dissemination e Communication Plan
    • Open Access e Open Data
    • Proteggere i risultati. Cenni di IPR

16:30

Conclusione.

TERZO MODULO - 17 GIUGNO

14:30

  • Introduzione al percorso formativo
  • Qualità ed efficienza nell’implementazione
    • Work plan
    • Work Packages
    • WP Management
    • Le tabelle delle risorse
    • Stato dell’arte e TRL
  • ‘Consortium as a whole’ e i partecipanti
    • Complementarietà
    • Partner industriali
    • Paesi terzi

16:30

Conclusione.

DOCENTI

Chiara Pocaterra

Chiara Pocaterra entra a far parte di APRE all’inizio del 2004. Dal 2018 è Capo Dipartimento Progetti. È laureata in Economia presso l’Università degli Studi di Bologna ‘Alma Mater Studiorum’ e ha frequentato un corso post laurea di 12 mesi su Project Management e Innovazione nei programmi di finanziamento dell’UE.

Partecipa in veste di project manager in diversi progetti europei finanziati nell’ambito del VI e VII Programma Quadro ed HORIZON 2020, assicurando un corretto svolgimento delle attività, mantenendo tutte le relazioni necessarie e predisponendo i documenti a supporto dei coordinatori del progetto. Ha coordinato fin dal VI Programma Quadro per APRE progetti di Coordinamento e Supporto (CSA). Attualmente coordina il progetto HORIZON 2020-BIOVOICES (Public awareness and acceptance of bio-based products) e la rete degli NCP Energia HORIZON 2020.
È stata nominata dal MIUR Punto di Contatto Nazionale (NCP) per le tematiche “Secure, clean and efficient energy” e “European Bioeconomy Challenges” e “Euratom” per il Programma di Ricerca e Innovazione HORIZON 2020, in prosecuzione delle attività già svolte negli stessi settori nell’ambito del VII Programma Quadro di R&ST.

Chiara Pocaterra ha all’attivo numerose docenze sulla euro proge ttazione avendo iniziato già dal V Programma Quadro la sua attività lavorativa a Bruxelles in una società di consulenza sui finanziamenti europei. Ha assunto il ruolo di docente sia in Italia che all’estero nei corsi di formazione su come strutturare una proposta di progetto europeo.

DOCENTI

Matteo Di Rosa

Matteo Di Rosa, dopo una laurea in Scienze della Natura e una esperienza da ricercatore sviluppata durante il periodo accademico, scopre la sua passione verso la comunicazione della scienza ed il fund raising. Nel frattempo,  svolge esperienze lavorative nel settore privato come consulente per le attività di comunicazione Conseguito il MasterSGP dell’Università La Sapienza di Roma in “Comunicazione e finanziamento delle scienze biomediche”, entra nel 2010 in APRE come Project Manager e Communication Specialist.

Dal 2011 ricopre il ruolo di Punto di Contatto Nazionale per la tematica Ambiente (incluso cambiamento climatico) nell’ambito del Settimo Programma Quadro della Commissione Europea e dal 2014 segue il programma Horizon 2020 come Punto di Contatto Nazionale per i temi SC5 Climate Action, Environment, Resource Efficiency and Raw Materials e SC2 Food Security, Sustainable Agriculture and Forestry, Marine, Maritime and Inland Water Research and the Bioeconomy . Coinvolto in diversi progetti europei (EcoWeb, TradeIT, Envimpact) e appassionato da sempre di web 2.0, in tutte le attività si prefissa l’obiettivo di coniugare la comunicazione e disseminazione della scienza con i nuovi media.

Matteo Di Rosa ha nel suo bagaglio numerose docenze sul 7° Programma Quadro di Ricerca ed Horizon2020. In particolare svolge periodicamente, presso Università e Centri di Ricerca, corsi di formazione sulla progettazione europea e sulla comunicazione e disseminazione dei risultati. Tiene inoltre numerosi interventi presso giornate informative o seminari per promuovere le possibilità offerte dall’Europa attraverso i programmi quadro di ricerca.

Torna su