Idrogeno verde, aperta una consultazione pubblica sulla SRIA - APRE

Si tratta della prima bozza di agenda sulle policy condivise sull’argomento

Fino al 26 settembre (23:59 CET) è possibile partecipare alla consultazione pubblica sulla prima bozza della Strategic Research and Innovation Agenda (SRIA) sul tema dell’idrogeno verde. La consultazione, aperta ai ricercatori, alle imprese e ai rappresentanti della società civile, riguarda tre argomenti: trasporti e infrastrutture, mercato, produzione.

I risultati verranno presentati il prossimo ottobre durante tre differenti workshop tematici:

  1. Trasporti e infrastrutture (coordinazione: Germania), 7 e 8 ottobre 2021, Berlino
  2. Mercato (coordinamento: Austria), 22 ottobre 2021, Vienna
  3. Produzione (coordinamento: Italia/Bulgaria), terza settimana di ottobre 2021, Roma

Questo scambio di idee, bisogni e necessità, rappresenta un momento cruciale per rendere questa tecnologia pienamente operativa in tutti gli stati membri.

La versione definitiva della SRIA sarà presentata alla conferenza finale del 16 e 17 dicembre 2021 che si terrà a Bonn.

Contesto

Nel 2020, sotto la presidenza tripartita Germania-Portogallo-Slovenia, i ministri europei hanno approvato il lancio di un’iniziativa congiunta di Ricerca e Innovazione sull’idrogeno verde. L’iniziativa, che rientra nelle azioni per la realizzazione dell’European Research Area (ERA), prevedeva la realizzazione tre workshop tematici, svolti nei mesi passati, che hanno prodotto l’Agenda Process on Green Hydrogen. Obiettivo dell’agenda è quello di stabilire priorità e azioni comuni per la definizioni di policy comuni su quest’argomento.

L’idrogeno verde, vettore energetico a zero emissioni di carbonio interamente prodotto da fonti energetiche rinnovabili, potrà essere utilizzato come alternativa green nei settori del trasporto e del riscaldamento, perseguendo gli obiettivi sia dell’Agenda 2030 sia del Green Deal europeo.

 

Maggiori informazioni

Green Hydrogen for a sustainable future – pilot action within the European Research Area (ERA) | Federal Ministry of Education and Research (Germany), 28/04/2021

Torna su