La Commissione europea ha adottato il suo Work Programme 2024 - APRE
Seguici su

Modalità risparmio energetico

Questa schermata riduce il consumo di energia del monitor quando non sei attivo sul nostro sito.
Per riprendere la navigazione è sufficiente muovere il mouse.

Semplificazione della normativa, transizione Digital & Green, Space economy: le novità del Work Programme 2024

A pochi mesi dalle elezioni europee del 9 giugno 2024, la Commissione europea ha adottato il Programma di Lavoro 2024 che definisce le iniziative per realizzare le 6 priorità definite dalla Presidente Ursula von der Leyen nel suo discorso sullo stato dell’Unione pronunciato il 13 settembre 2023.

Il Work Programme 2024 della Commissione

Ogni anno la Commissione adotta un Programma di Lavoro che definisce l’elenco delle azioni che intraprenderà l’anno successivo. Il Work Programme informa il pubblico e i co-legislatori circa gli impegni politici a presentare nuove iniziative, ritirare le proposte pendenti e rivedere la legislazione UE esistente.

Il Programma di Lavoro 2024 è il risultato di una stretta collaborazione con il Parlamento europeo, gli Stati membri e gli organi consultivi dell’UE. Il programma pone un forte accento sulla semplificazione delle norme per i cittadini e le imprese in tutta l’Unione europea, facendo seguito all’impegno della Presidente Ursula von der Leyen di ridurre del 25% gli obblighi di rendicontazione, in linea con la strategia europea volta a stimolare la competitività a lungo termine dell’UE e a fornire agevolazioni alle PMI.

Il Work Programme 2024 riflette sui risultati ottenuti negli ultimi quattro anni, delinea le nuove proposte della Commissione per i mesi a venire e presenta iniziative significative volte a ridurre la burocrazia. Alcune di queste iniziative di semplificazione sono già state presentate (15 proposte e iniziative da marzo 2023) e riportate in un factsheet dedicato.

Miglioramento della regolamentazione, riduzione degli oneri e snellimento delle procedure burocratiche

La strategia della Commissione sulla competitività a lungo termine ha fissato l’obiettivo di ridurre del 25% gli oneri associati agli obblighi di rendicontazione, senza compromettere gli obiettivi politici delle iniziative in questione. Per raggiungere questo obiettivo, la Commissione ha cercato di semplificare gli obblighi di rendicontazione, ad esempio attraverso la riforma del Codice doganale dell’Unione, che porterà a circa 2 miliardi di euro di risparmi per gli operatori commerciali. La proposta di revisione delle norme sulle indagini statistiche mira a ridurre i costi – anche per le PMI – di 450 milioni di euro.

Il Work Programme 2024 presenta ulteriori proposte di semplificazione in una serie di settori politici, senza ridurre gli standard sociali, di sicurezza, di protezione dei consumatori, ambientali o economici. Le semplificazioni previste razionalizzeranno gli obblighi di rendicontazione che hanno un’utilità limitata, ad esempio consolidando gli obblighi che si sovrappongono, riducendo il numero di imprese interessate e aumentando la digitalizzazione.

I progressi compiuti verso l’obiettivo di riduzione del 25% degli oneri saranno comunicati attraverso indagini annuali, a partire dall’edizione 2023 che sarà pubblicata l’anno prossimo.

Verso una transizione Digital & Green

La Commissione continuerà a portare avanti il Green Deal europeo, l’agenda per la crescita, garantendo che la transizione verde sia equa, intelligente e inclusiva. Ciò comprenderà dialoghi con i cittadini e l’industria e lavori preparatori per sostenere i cittadini e le imprese vulnerabili nella transizione, anche grazie al Fondo sociale per il clima.

Per continuare a rendere l’Europa competitiva nell’era digitale, la Commissione adotterà iniziative per aprire i computer ad alte prestazioni alle startup dell’intelligenza artificiale e proporrà una legge spaziale europea.

Sul piano dello sviluppo economico, nel 2024 la Commissione si concentrerà sulle sfide legate alla carenza di manodopera e di competenze, all’istruzione, al dialogo sociale, all’inflazione e alla facilità di fare impresa.

Relazioni internazionali

Il sostegno all’Ucraina nella guerra con la Russia rimarrà una delle priorità della Commissione nel 2024, così come la partnership con l’Africa, l’agenda per il commercio equo e solidale e lo sviluppo delle capacità di difesa degli Stati membri. Inoltre, la Commissione rafforzerà la cooperazione per combattere il traffico di migranti.

Maggiori informazioni

Delivering today and preparing for tomorrow: The 2024 Commission Work Programme – Commissione europea

2024 Commission work programme (PDF) – Commissione europea

Commission Work Programme 2024 explained (factsheet) – Commissione europea

Torna su