Verso FP10, APRE pubblica il proprio position paper - APRE
Seguici su

Modalità risparmio energetico

Questa schermata riduce il consumo di energia del monitor quando non sei attivo sul nostro sito.
Per riprendere la navigazione è sufficiente muovere il mouse.

APRE partecipa alla riflessione sul futuro del Programma quadro e supporta così il posizionamento dell’Italia.

APRE ha pubblicato oggi il proprio position paper “VersoFP10”, il primo documento sul prossimo Programma quadro elaborato da un’organizzazione della comunità italiana di ricerca e innovazione.

APRE partecipa alla riflessione sul futuro del Programma quadro in corso a livello europeo e supporta così il posizionamento dell’Italia. L’obiettivo è contribuire a costruire un programma che sia al tempo stesso all’altezza delle sfide del nostro tempo e in linea con le ambizioni dell’Unione europea, e capace di rispondere compiutamente a capacità, interessi e aspettative della comunità italiana di ricerca e innovazione.

Il documento di posizionamento “Verso FP10” 

Il documento è stato redatto dal Gruppo di esperti APRE. Il Gruppo, presieduto da Andrea Ricci (Isinnova), è composto da figure di rilievo dello scenario italiano di ricerca ed innovazione con comprovata esperienza sul Programma quadro.

APRE ha promosso due consultazioni a partire dalla bozza del proprio position paper “Verso FP10”: una strutturata e dedicata ai propri soci, e un’altra pubblica indirizzata alla comunità italiana di ricerca e innovazione, con l’obiettivo di raccogliere contributi finalizzati all’elaborazione della versione finale.

Il documento elenca 54 proposte sul futuro Programma quadro, raccolte in due sezioni – “Visione e Strategia” e “Strumenti e Implementazione” – e tredici capitoli, che spaziano dagli orientamenti strategici alla dotazione finanziaria, dai principali strumenti del programma (ERC, MSCA, partenariati, missioni, EIC) ai meccanismi di implementazione.

Sulla base dell’esperienza acquisita nei primi anni di funzionamento di Horizon Europe e nei precedenti Programmi quadro, APRE ritiene che nel prossimo Programma quadro sarà necessario coniugare gli elementi fondanti di una visione nuova con i più rilevanti tra quelli dei precedenti Programmi, conciliando l’urgenza di approcci e strumenti innovativi con il rafforzamento e la valorizzazione di quelli esistenti che hanno dimostrato la loro efficacia e incontrato l’apprezzamento della comunità di R&I.

Secondo APRE, la complessità delle sfide del nostro tempo richiede risposte sistemiche, che solo un Programma organicamente a sé stante, che supporti la gran parte delle attività di ricerca e innovazione in tutti i settori scientifici e tecnologici, è in grado di fornire. Al contempo, nel perseguire gli obiettivi strategici dell’Unione è necessario che FP10 rifletta il giusto equilibrio tra un’impostazione puramente top-down, in cui le priorità di R&I discendono direttamente dagli obiettivi strategici, e un approccio bottom-up – anche per la ricerca collaborativa – che garantisce la libertà di scelta scientifica e tecnologica e promuove la creatività di chi fa ricerca e innovazione.

Maggiori informazioni

“Verso FP10” [PDF] – Il documento di posizionamento redatto dal Gruppo di esperti “Verso FP10” per contro dell’APRE

“Towards FP10” [PDF] – Position Paper drafted by the Expert Group “Towards FP10” on behalf of the APRE

“Verso FP10” – Costa sta facendo APRE

“Verso FP10” – Il sito

Torna su